marostica notizie

UNA BIBLIOTECA DA RILANCIARE

b1

 

La biblioteca di Marostica è una delle istituzioni più importanti della città. Vi fanno riferimento tutte le Associazioni che aderiscono alla Consulta del Territorio di Marostica. Vi opera al suo interno l’Associazione dei Volontari della Biblioteca. Molte biblioteche più che dei Volontari la chiamano degli Amici.

E’ costituito su delibera del Consiglio Comunale il Comitato della Biblioteca composto di sette membri ed integrato con voto consultivo da 2 rappresentanti della Consulta fra le Associazioni Culturali del territorio, 1 rappresentante del Consiglio di Istituto del “Dalle Laste” di Marostica, 1 rappresentante del Consiglio di Istituto “P.M. Pozza” di Lusiana, per la sezione staccata di Crosara ed infine 2 rappresentanti dell’Associazione Volontari della Biblioteca.

La biblioteca è un momento importante di riferimento non solo per le varie Associazioni, ma anche per gli studenti che trovano lo spazio per studiare e i cittadini di tutte le età per leggere i giornali e le riviste e perché no per ritrovarsi in un ambiente che non sia il bar.

Stanno arrivando tutte le riviste previste dopo mesi di totale assenza e questo è stato un fatto molto grave per una biblioteca.

Inoltre si è attivato un importante aggiornamento informatico per cui i libri possono essere prenotati anche da casa nell’ambito del servizio provinciale on line.

Leggiamo inoltre su Cultura Marostica che è partito un servizio su Facebook. Il problema è che pochi sanno il nome della biblioteca e quindi, come gli altri Comuni, la pagina andava nominata come “Biblioteca Marostica” e non “Biblioteca Civica Pietro Regazzoni” che pochissimi conoscono. Questo è un grosso problema di comunicazione.

Ma c’è anche una mancanza di programmazione continuativa dell’attività della Biblioteca stessa. E’ indispensabile che una biblioteca abbia un’attività scadenzata di presentazione dei libri con possibilmente gli autori. Dovrebbe per esempio essere una scadenza fissa il mercoledì alle 18.00. E questo al di fuori di una logica puramente commerciale, ma culturale. Stanno uscendo per esempio dei libri molto interessanti sulla storia del secolo scorso o sulle problematiche religiose su cui oggi ci si scontra.

Per ora l’attività dei Volontari è limitata a garantire la fruizione della Biblioteca alla domenica, ma con l’apporto di nuove adesioni e sistemando il vecchio statuto, potrebbe gestire ulteriori attività. Come appunto la presentazione dei libri. Occorre far funzionare gli organismi e promuovere delle attività che diano entusiasmo e soddisfazione ai promotori e partecipanti.