marostica notizie

IL BEATO LORENZINO CANCELLATO DALLA CHIESA SU PRESSIONE DI ISRAELE. MA ECCO LA STORIA VERA

Intorno al 1984 giunse l’ordine dal Vaticano di cancellare qualsiasi Beato che fosse collegato ad un omicidio fatto da ebrei. Era intervenuto un accordo di “rappacificazione” religiosa tra Israele ed il Vaticano anche al seguito dell’ultimo Concilio. Anch’io credetti allora alla storia che veniva cancellata, con il Beato Lorenzino, una invenzione dei cristiani contro gli ebrei.
Ecco invece che mercoledì partecipo presso la piccola Libreria Andersen alla presentazione del libro di Stefano Zulian sulla vicenda. È una rigorosa ricerca storica su documenti d’archivio iniziata nel 2013.Ed ecco riapparire Lorenzino Sossio, figlio di Giorgio e Maria dalla Rosa, di 5 anni “ammazzato nel villaggio di Valrovina il 5 aprile del 1485, presso la località conosciuta come Caluga. Gli assassini tentano di occultare il corpo in una fossa naturale ricoprendolo di sassi. Sul luogo ai nostri giorni si trova un capitello, risalente al XIX secolo”. “Il cadavere di Lorenzino era stato trovato da un pastore che aveva ricevuto la segnalazione del fatto cruento da un eremita, testimone oculare che abitava poco lontano dal luogo del ritrovamento. Quest’ultimo indicò come colpevoli dell’omicidio non meglio precisati ebrei residenti a Bassano”.
Zulian ricostruisce la vicenda con documenti inediti alla mano. E formula una realistica ipotesi: gli assassini sono degli ebrei apparenti ad una setta deviata degli Askenaziti, come fossero dei cristiani indemoniati, che con l’omicidio eseguono un rituale. Nulla a che vedere con la religione ebrea, ma semplicemente un omicidio in piena regola eseguito da fanatici.Poi siccome i responsabili fanno parte di una potente casta di usurai di Bassano, tutto viene coperto anche con l’intervento delle autorità veneziane.
Ma la storia del Beato Lorenzino con il suo contorno leggendario di miracoli resta per secoli nella tradizione popolare di Marostica.
Libro ben scritto e documentato da leggere con attenzione per capire il clima “sociale “ e di potere degli anni di fine 1400 a Marostica e dintorni.
Osservatorio Economico Sociale di Marostica