marostica notizie

NON È LA LEGA CHE COMANDA A MAROSTICA MA IL P.P.S (pipiesse), Partito della Partita a Scacchi.

I guerrieri del Partito della Partita a Scacchi (P.P.S.) continuano le loro conquiste. Dopo il Sindaco, un fedelissimo, hanno la presidenza della Biblioteca con Panici, il regista della Partita, per non parlare di Bucco, Presidente della Pro Loco e accompagnatore ufficiale del Sindaco in Brasile. Ora arriva anche Alessandro Rossi, ragioniere e tesoriere della Pro Marostica, cui viene affidata la poltrona di rappresentante del Comune all’assemblea del Consorzio Bacino Imbrifero Montano del Brenta.Insomma la Lega a Marostica è rappresentata dal pipiesse che domina i nuovi incarichi. Già la gente mugugnava anni fa sul ruolo eccessivo che aveva la Pro Marostica rispetto ad altre associazioni, ora comunque l’evoluzione è molto chiara.
Per carità non è che a noi la cosa ci faccia un particolare effetto, ne abbiamo viste di peggio, anche se si viene ad avere un aspetto pericoloso e monotematico della politica e riteniamo che Marostica offra altre situazioni in cui trovare persone valide da utilizzare per la Comunità. Comunque la questione è che il Sindaco viene da quel gruppo è quindi pesca tra i suoi amici, con le competenze che vanno a quel paese.
Quello che a noi preoccupa è che nei rapporti culturali esterni Marostica non sia più una rappresentante della cultura veneta (un dubbio, con la città gemellata brasiliana è stato organizzato qualcosa al proposito?), ma diventi esclusivamente rappresentativa di una Partita, esempio interessante di una fantasiosa ricostruzione di uno spettacolo medioevale, ignorando però storia e cultura del Veneto e perché no anche dell’Italia. Cosa che crediamo costituisca il perno di un programma di gemellaggio.
Noi comunque abbiamo capito, attendiamo con trepidazione la nomina del prossimo guerriero e scommettiamo che tra poco in Giunta sarà di obbligo l’armatura.
Osservatorio Economico Sociale di Marostica