marostica notizie

IL VENETO SI SALVERÀ ANCHE SENZA I POLITICI? E A MAROSTICA QUANTE PERSONE SONO IN QUARANTENA PER UN NOTO CASO DI INFEZIONE?

La Costituzione sancisce il diritto alla salute con l’art.32:“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.
Tina Anselmi, partigiana e deputata di Castelfranco, è il Ministro della Sanità che realizzò il Servizio Sanitario Nazionale con la legge 23/12/1978, entrata in vigore il primo luglio 1980.
La programmazione ospedaliera in Veneto con la ripartizione per provincia delle specializzazioni fu fatta, in una ottica di efficienza, dagli accademici di Medicina dall’Università di Padova su indicazione di massima politica, senza particolare influenza della stessa.
Con le regioni sempre più determinanti nel budget sanitario, la sanità è passata ai partiti. In Veneto se non sei Lega o di destra non diventi direttore generale. E anche per essere primario devi avere la copertura politica vincente.
Poi c’è stata la corsa dei privati per avere l’accredito regionale e quindi utilizzare i fondi per la sanità. Basta pensare che a Bassano e Rosa’ ci sono anche due centri sanitari accreditati presso la Regione e quindi con diritto ad essere finanziati dal pubblico.Quindi la sanità è passata in parte da tutela della salute a business sulla salute. E ci si è dimenticati di rendere il servizio nazionale efficiente anche con una rigorosa omogeneità con i costi standard tra regioni sempre sotto controllo.Certo il Veneto ancora si distingue per come la sanità è stata impostata e per la radicalizzazione di una efficiente cultura della salute soprattutto nella struttura universitaria di Padova.Certo, girando il mondo, non si trova una assistenza pubblica come in Italia. O hai una assicurazione privata o sei quasi morto. Mi è capitato in Egitto che il figlio si slogasse una spalla. Ricoverato in clinica con conto finale di 2.600 euro, il 10% pagati da me il resto dall’assicurazione. In Italia sarebbe stato tutto gratis.
Per la vicenda corona virus la situazione è drammatica, anche per grande irresponsabilità delle persone. A Marostica siamo venuti a conoscenza di una nota persona abituata a continui contatti con conoscenti e amici ricoverata per il virus. Quante di queste persone si sono messe in quarantena volontaria? Abbiamo ricevuto telefonate da persone allarmate. Il Sindaco stesso è in quarantena?
Osservatorio Economico Sociale di Marostica