marostica notizie

MA PERCHÉ NON VENIAMO “RICOMPENSATI” PER IL LAVORO CHE FACCIAMO?

La questione ci è stata posta parecchie volte da più lettori. In fin dei conti si può essere favorevoli o contrari alle modalità con cui esprimiamo le nostre opinioni, ma certamente non si può dire che non stiamo facendo una importante azione informativa a Marostica. Una spregiudicata dinamicità di informazione è il modo per suscitare dibattito e trovare le giuste soluzioni. Utilizzando poi da parte nostra una background formativo di titoli accademici veri e conquistati sul campo, oltre che una vasta e variegata esperienza lavorativa soprattutto nella comunicazione.

La risposta che abbiamo in termini di lettura con una linea editoriale precisa sia per il blog (nomi e cognomi, fatti e commento/opinione) sia per Marostica senza Censura (rassegna stampa locale, nazionale ed internazionale con circa 40 notizie ogni giorno) è stata ultimamente molto positiva. A maggio il blog ha raggiunto i 5.100 contatti mensili con un incremento del 25% rispetto al mese precedente pubblicando in media una notizia/opinione ogni due giorni.
Marostica senza Censura con notizie e rassegna stampa aperta ai commenti dei lettori sta raggiungendo sempre più il fatto di dare la possibilità a tutti di conoscere, anche con diverse fonti, ciò che sta succedendo. Abbiamo toccato punte di 738 lettori giornalieri e ci stiamo avvicinando ai 1.100 iscritti. Sulla settimana arriviamo all’85% di visitatori sugli iscritti.

Per chi come noi che operiamo con una logica di marketing, cioè di cercare di offrire ciò che il lettore chiede o vorrebbe conoscere e non scriviamo per la gloria di noi stessi, è una soddisfazione. Anche perché noi esaminiamo i singoli fatti e non abbiamo dietro alcuna strategia per denigrare forze politiche, istituzioni o persone. Come invece esplicitato in modo cialtronesco dalla delibera della giunta di Marostica contro di noi del maggio 2019 per portarci a processo come nei migliori regimi reazionari. E la nostra posizione, pur con un linguaggio chiaro e diretto, è improntata al miglioramento della società marosticense. Anche se ovviamente chi è coinvolto sulle singole situazioni, vede questo come un attacco personale. Ma è una vera “balla” ed una situazione di comodo per non affrontare il problema e mettere l’informazione sul personale (“ce l’hanno con me”). Così si ha la possibilità di continuare ad agire indisturbati ignorando i fatti e facendo ridicolmente la vittima, quando invece si agisce spesso per esclusivo interesse personale

Tutto questo non è facile. Scrivere un articolo per il blog ci si impiega, con le opportune verifiche, una giornata. C’è anche la ricerca della giusta immagine trovando le parole chiave per internet. E poi da non trascurare la titolazione che deve dare stimolo immediato alla lettura. Per Marostica senza Censura poi occorre essere sempre in linea con le fonti di informazione corrette.

Insomma invece che denunce dalle istituzioni ci aspetteremmo gratitudine per quel che facciamo. Anche perché siamo in Democrazia. Ma sarà difficile. Data una ulteriore caratteristica della politica attuale: l’ignoranza.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica