marostica notizie

ADESSO ALTRI 52.000 EURO PER I GIARDINI DI PORTA BASSANO DOPO I 150.000 EURO PER L’INUTILE FERMATA BUS. E NIENTE PER LA PISCINA ESTERNA O IL POLITEAMA.

Non c’è assolutamente alcuna logica. Un principio fondamentale quando si fanno degli investimenti pubblici, e non solo, è di completarli sempre quanto prima. E di farli funzionare nell’interesse dei cittadini.

La piscina è rimasta incompiuta, e lo dice una recente perizia tecnica commissionata dal Comune, in quanto non è stata realizzata la piscina esterna che garantirebbe continuità e ulteriore redditività di gestione e accesso a tutti i cittadini, soprattutto per quelli obbligati a restare a casa, durante la stagione estiva.
Si pensa di venderla e “sbolognare” il problema della gestione ad un privato. Ed invece di fare la piscina esterna si inventa la necessità di una fermata dei bus per 150.000 euro. Tra l’altro in una posizione scomoda e lontana dal centro.

Adesso si stanziano, con una recente delibera, 52.000 euro per i nuovi giardini a Porta Bassano. Un intervento assolutamente non urgente. O da fare con un bilancio senza buchi.

A quando invece la chiusura dei lavori del Politeama fermi da oltre dieci anni?

Sembra veramente uno spreco di denaro pubblico. A meno che non sia tutto un modo per mascherare la reale situazione di bilancio, come già fatto per coprire la perdita di 581.000 euro del 2019 rivalutando in modo ridicolo il valore delle Mura da zero a 5 milioni. Ma i soldi in cassa non possono essere sostituiti dai sassi.
Cioè in pratica si investe in “lustrini” invece che nelle reali necessità della Comunità come la piscina ed il cinema/teatro.

Insomma sono investimenti solo per tener in piedi la “carretta” comunale?

Osservatorio Economico Sociale di Marostica