marostica notizie

LE FREGNACCE DI XAUSA E CORTESE PER METTERSI SEMPRE IN MOSTRA CON I SOLDI DELL’OPERA PIA-VOLKSBANK. ANCHE PROMUOVENDO UNA RICERCA FATTA CON I PIEDI.

Ora Xausa e Cortese suonano la grancassa con una ricerca nel Bassanese sulle conseguenze sociali del Corona virus sempre a spese dell’Opera Pia-Fondazione Volksbank, i cui risultati sono stati pubblicati sul Corriere Veneto.

Qualsiasi ricerca sulle opinioni delle persone è fatta costruendo un “campione” che riproduca l’universo della popolazione in esame. Poi la dimensione del campione farà in modo di avere il minor errore possibile.
Ora il cosiddetto campione di Xausa e Cortese è composto di 379 persone tra i 19 e 65 anni, 31 tra i 65-74 anni e 45 oltre i 75 per un totale di 455 persone.
Il nostro bravo manuale di Ricerche di Marketing ci dice che un campione di quella dimensione ha un errore del 5-6%.
Ma è un campione quello di Xausa-Cortese? Nella ricerca si parla di ricerca fatta nella Pedemontana, senza specificare i comuni. Ritenendo la composizione demografica di Bassano simile a quella della Pedemontana, abbiamo che le persone della popolazione in esame, che escludono i giovani sotto i 18 anni, tra i 19-64 anni sono il 74%. mentre il “campione” ha l’83%. Anche per la fascia di età tra i 65-74 anni il “campione” ha il 7% mentre la popolazione è il 15%.
Inoltre la segmentazione è alquanto strana non considerando una divisione per fasce di età di almeno dieci anni e la % tra uomini e donne è errata in quanto appunto il cosiddetto campione ha 61% donne e 39% uomini, mentre Bassano ha 53% donne e 47% uomini.

I risultati della ricerca quindi sono non veritieri e rappresentano a questo punto solo una opinione di Xausa e Cortese, che non hanno evidentemente una conoscenza della statistica e che forse devono ancora capire il significato di “campione”.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica