marostica notizie

CACCIATA DA MAROSTICA LA FUCINA LETTERARIA, ASSOCIAZIONE ADERENTE ALLA CONSULTA DELLA BIBLIOTECA, CON IL CORSO DI SCRITTURA.

Il tema del corso di scrittura 2020/2021, con docente il sempre molto bravo Marco Cavalli, e’ il racconto breve. Ma inspiegabilmente il corso viene trasferito al Museo Hemingway a Bassano. Non abbiamo creduto alla motivazione ufficiale e cioè che si trattI di una “collaborazione speciale”. Tutte balle!

Di fatto la Biblioteca di Marostica perde una pietra preziosa delle già ridotte attività culturali. E la motivazione è molto semplice. Il Comune non ha risposto con sollecitudine agli organizzatori per la disponibilità della ex Chiesetta San Marco, non potendosi il corso svolgere nella solita saletta della Biblioteca in quanto non rispondente come spazi alle norme Covid.

E siccome i tempi organizzativi erano brevi, ecco la immediata disponibilità degli spazi al Museo Hemingway, che anche dato il nome che porta si collega molto bene all’iniziativa del corso di scrittura. Ed è molto strano che il sempre “dotto” Giandomenico Cortese, factotum del Museo, non ci abbia pensato prima. E la cosa sia nata casualmente. Perché il luogo si presterebbe molto bene per una Accademia della Scrittura. Ma si sa che il nostro Giandomenico è troppo preso con la Cuman per la pagliacciata dell’Accademia del Caffè, oltre ovviamente all’Opera Pia.

Abbiamo già accennato in un nostro articolo precedente l’importanza dello scrivere per anche “gustare” la lettura, leggere libri.

La diffusione dei social ha portato molte persone ad affrontare la tastiera molto spesso da “leoni”. Finalmente potevano sfogarsi, anche insultando i loro “nemici” o ritenuti tali.
Si tratta di un avvicinamento alla scrittura di molte persone che quasi avevano dimenticato come si fa.
Riteniamo che i corsi di scrittura siano una formidabile opportunità culturale per capire come si scrive, ricercare un proprio stile e saper argomentare le proprie opinioni non solo con i facili insulti. E poi leggere anche per confrontare le modalità di scrittura.

Un’opportunità che per quest’anno Marostica ha perso, perché in Comune sono a livello zero nel comprendere una “politica culturale”, mantenere e sviluppare le opportunità.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica