marostica notizie

MA DIO È COMUNE A TUTTE LE RELIGIONI? COSA DICE PAPA FRANCESCO DEL DIALOGO?

L’argomento delle religioni mi ha sempre affascinato. In fin dei conti la religione è sempre stato il filo conduttore delle civiltà. E in questa realtà delle religioni nei numerosi viaggi intorno al mondo mi sono sempre tuffato. Per capire.
Recentemente ho partecipato ad una presentazione della realtà/novità costituita da Papa Francesco. Il relatore era un avvocato esperto in diritto canonico.

Entrando nel merito della domanda e cioè se magari esiste un solo Dio per tutti e che siamo solo noi che lo chiamiamo in modo diverso. Mi sembrava che il dialogo instaurato con le altre religioni da Papa Francesco si basasse su questo concetto che in realtà è molto diffuso e risale storicamente al liberalismo ottocentesco. La domanda evidentemente è stata posta in base anche un mio convincimento ed ad una interpretazione, ammetto non approfondita, del comportamento di Papa Francesco.
Il ragionamento più o meno è questo: tutte le religioni sono uguali perché tutte hanno dei ministri del culto, tutte hanno un testo sacro, tutte hanno delle preghiere, insomma, sono modi diversi di adorare l’unico Dio che noi chiamiamo in modo diverso. E quali sono molto sinteticamente le caratteristiche delle principali religioni?

• Per gli Induisti l’Essere unico alla base è Brahma con poi le sue infinite (oltre 300.000) rappresentazioni di dei e dee.
• I Buddisti dicono che non c’è divinità;
• I seguaci della New Age credono di essere Dio;
• I Musulmani credono in un potente, ma inconoscibile Dio;
• I Cristiani credono in un Dio nella forma della Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo).
In realtà la mia interpretazione del comportamento di Papa Francesco era completamente errata.
La risposta infatti è stata che una simile domanda sarebbe blasfema. Non è sul piano di un unico Dio che c’è il dialogo con le altre religioni, ma semplicemente sui valori morali comuni. Il Cristianesimo è l’unica religione che ha il vero Dio.

Praticamente sono stato zittito e quasi tacciato da eretico. Probabilmente nel Medioevo sarei finito bruciato in Piazza a Marostica. Ma a me, che ho assistito a tante cerimonie religiose di tutti i tipi in giro per il mondo, qualcosa non mi torna.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica