marostica notizie

CONFISCA DELL’IMMOBILE DA PARTE DEL COMUNE PER REALIZZARE UN PROGETTO DI RESTAURO DEL CONVENTO DI SAN FABIANO E SEBASTIANO.

Il convento di San Fabiano e Sebastiano che sovrasta Marostica, collocato in una stupenda posizione, richiede un restauro ed una destinazione d’uso adeguata. Altrimenti tra poco vedremo un cumulo di macerie.

Non c’è dubbio che l’ente promotore dell’iniziativa non può che essere il Comune, prima appunto che crolli tutto. Anche perché già ne possiede una parte.
E occorre agire con rapidità data la precaria situazione.
L’unica soluzione, che si può intravvedere, è la confisca da parte del Comune agli attuali proprietari con il pagamento del valore di mercato, per evidenti ragioni di salvaguardia di un bene storico e pericolo di crollo.

A questo punto il Comune unico proprietario, può promuovere un progetto e la costituzione di una società immobiliare per il restauro. E il capitale può essere aperto a chi vuole con anche la possibilità di accedere a finanziamenti europei o donazioni bancarie. Cioè si avrebbe uno strumento di intervento chiaro e semplice.

Evidentemente la destinazione d’uso potrebbe essere un ostello della gioventù di ottimo livello tenendo conto di un turismo escursionistico soprattutto dal Nord Europa. Una volta effettuato il restauro, l’ostello potrebbe essere opportunamente affittato ad una società di gestione, con un minimo quindi di remunerazione dell’investimento.

Ma occorre un senso pratico che prepari l’intervento di più soggetti disponibili ad un investimento in una situazione certa. Situazione che oggi non c’è, essendo la proprietà frazionata e non essendoci alcun progetto.

Ci rendiamo conto della difficoltà da parte della politica locale di recuperare una simile proposta perché troppo abituata a non assumersi responsabilità operative.

Ne è esempio la storia della piscina che addirittura si voleva vendere.

Insomma la politica tenta sempre di cianciare e di rifiutare di misurarsi con reali capacità progettuali per la Comunità. Anche pescando nelle risorse finanziarie e professionali presenti in provincia e nel Veneto.

Ma non disperiamo in un riapparire anche nel pubblico di uno spirito imprenditoriale già ben presente nel privato e caratteristico della zona in cui viviamo.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica