marostica notizie

PERCHÉ MATTEO MOZZO SINDACO DI MAROSTICA NON APPARTIENE AL TRIO LESCANO (PAVAN, BORDIGNON E RACCHELLA).

Il Trio Lescano ha intrattenuto gli italiani a fine anni trenta per far dimenticare ciò che faceva e stava progettando il fascismo. Famose sono le canzoni Tulipan e Ciribiribin. Adesso le stanno cantando insieme i tre sindaci leghisti di Bassano, Rosa’ e Cartigliano. Ovviamente per riaffermare la loro occupazione del potere e comunicare ai cittadini la gioia di “fottere” il PD, unico partito che potrebbe fare seria opposizione in zona se avesse gli uomini giusti.

I 5 Stelle in pratica non contano un tubo. A Bassano l’”aviatore” grillino è ancora sulla Luna. Certo da poco la sen. Guidolin sta cercando di farsi vedere in internet. Non c’è però una seria strategia di comunicazione e sembra una esponente della San Vincenzo. Certi limiti sono ben evidenti.
Lei non ha saputo capire finora che doveva semplicemente formare un gruppo di persone diverse da quelle di otto anni fa. Invece ha continuato con i soliti personaggi cotti e stracotti e senza competenze. Sembra che finora la permanenza a Roma non le abbia insegnato nulla. E ormai è a metà mandato.
Per quanto riguarda l’on. Cunial, sempre eletta con i 5 Stelle e poi espulsa, è evidente che si tratta di una pazza scatenata, anche se alcune ragioni ce le ha. Ma si diverte un mondo a sparare cazzate. Ed a cercare di imitare Report, anche se è su un altro pianeta. Beata lei che lo può fare a nostre spese.

Per il PD, scomparsi i comunisti o meglio i laici di sinistra, sono rimasti i democristiani, anche se “popolari”, ma sono sempre democristiani e sperano di mediare più che costruire un programma da proporre e verificare con la cittadinanza. Così saranno sepolti dai leghisti affaristi, connessi tra di loro da una serie di evidenti interessi. E sempre scatenati sui social. Eppure un cattolicesimo sano, democratico ed impegnato è ben presente nel Bassanese.

Al momento comunque il Trio Lescano ha escluso dal coro il Sindaco leghista di Marostica. Non vogliono correre rischi. Sanno che l’attuale amministrazione del Mozzo & C. ha seri e gravi problemi. Dai buchi di bilancio, alla mancanza di competenze, ai rapporti con la cittadinanza, alle querele fasulle e vergognose perse sul diritto di espressione dei cittadini, ad una seria programmazione delle attività. Tutti nodi che potrebbero venire al pettine e scoppiare improvvisamente. Il nostro Trio Lescano furbescamente canta quindi da solo trattando il Mozzo quasi come non esistesse. Marostica vive la sua traiettoria leghista da sola. Sperando nel futuro e contando su una opposizione inesistente fatta di due ex Sindaci e di un ex senatore, candidato di un altro ex Sindaco, iniziatore della inconcludente politica di questi decenni. Il che è tutto dire.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica