marostica notizie

PERCHÉ IL COMUNE DI MAROSTICA NON FA DEI MUTUI PER FINIRE O FARE INVESTIMENTI? NON PUÒ PERCHÉ È ECONOMICAMENTE INCHIODATO!

È una domanda che ci siamo più volte posti. Perché il Comune per interessi passivi sui mutui spende all’anno solo circa 107mila euro, quando a norma di legge potrebbe spenderne altri 800mila? Quindi avrebbe la possibilità di avere finanziamenti in forma di mutui per chiudere storie in sospeso ormai da decenni. Vedi ad esempio il Politeama ed il completamento della piscina con anche una vasca esterna per l’estate. Ricordiamoci però che tutti gli investimenti attualmente in programma sono con fondi pubblici e quindi non entrano negli impegni diretti del Comune. Infatti sono solo le manutenzioni varie che vengono fatte con fondi propri. Perché?

Anche la famosa nuova stazione del bus è finanziata totalmente dallo Stato, ed è probabilmente per questo che si vuole farla, non perché sia utile. “Fasemo tanto gavemo i schei”. Questa sembrerebbe la logica. Piuttosto perversa. Altro che mantenere l’ottima posizione centrale dell’ex stazione FTV.

Il Comune non fa mutui perché non può! I costi degli interessi porterebbero subito in perdita il conto economico. Lo scorso anno per avere un utile nel conto economico si è inventato l’artificio contabile di valorizzare le Mura, appena ricevute in regalo dallo Stato e quindi a zero euro, per ben 5 milioni. È quindi stato un fantastico contributo di sassi dello Stato, seppure non monetizzabile, alla nostra squattrinata Giunta leghista evidentemente con le toppe sul c… Parte dei soldi “inventati” sono serviti appunto per coprire il buco di bilancio del 2019.

Il documento di previsione, il famoso DUP, continua a parlare in termini di soldi che entrano e soldi che escono. Un discorso solo finanziario, non economico. Alla lunga però i nodi verranno al pettine anche perché rimangono ancora dei crediti inesigibili di circa 500mila euro. Che dovranno pur entrare nel conto economico. E sarà un’altra perdita.
Osservatorio Economico Sociale di Marostica