marostica notizie

LA MISERIA “CULTURALE” DELLA GIUNTA LEGHISTA DI MATTEO MOZZO DEL COMUNE DI MAROSTICA PER L’ARCHIVIO DI STATO: 1.500 EURO ALL’ANNO.

Il Comune di Marostica si è impegnato a versare annualmente 1.500 euro al Comune di Bassano, capofila per la raccolta dei 45.000 euro annuali tra comuni e associazioni varie, per l’affitto della sede in via Marinali 58. Sembra incredibile che non possa essere data una sistemazione definitiva all’Archivio di Stato che costituisce un patrimonio culturale di immenso valore per la Comunità della zona bassanese.
Attualmente non siamo neanche a conoscenza di alcun coordinamento con la Biblioteca di Marostica per una attività di conoscenza e presentazione dell’Archivio e della documentazione reperibile.

A Bassano sono conservati, oltre all’archivio notarile, dalla seconda metà del Trecento, gli archivi delle Corporazioni religiose e assistenziali, dei conventi e monasteri soppressi dal secolo XII fino al XVIII, con tante pergamene, i registri dell’Ufficio Ipotecario napoleonico-austriaco, le scritture del Registro Immobiliare italiano dal 1871, lo Stato Civile di tutto il distretto. L’istituto ha utenze di studiosi, ricercatori, professionisti italiani, bassanesi in particolare, e anche stranieri, oltre a studenti impegnati in laboratori didattici
.
La Sezione d’Archivio di Stato di Bassano è un istituto molto funzionale e attivo. Oltre al servizio di consultazione pubblica, l’istituto organizza incontri, corsi formativi e di aggiornamento per professionisti, amministratori, studiosi, cittadini e mostre a carattere storico-documentario. Tra queste ultime si ricordano ‘Bassano e le sue mura’, ‘Marostica e le sue mura’, ‘Il 48 bassanese’, ‘La famiglia di Jacopo (da Ponte)’ e, soprattutto, ‘Gli Ezzelini…’, che da sola ha fatto più di 70.000 visitatori.

Nonostante tutto, il piano riorganizzativo del Ministero ne prevedeva la chiusura, motivata da ragioni economiche, con trasferimento dell’intero patrimonio archivistico bassanese all’Archivio di Stato di Vicenza (in piccola parte) e al Polo Archivistico veronese (in parte maggiore). Solo l’intervento finanziario temporaneo dei Comuni e di varie associazioni ha permesso la continuità dell’attività.

A fianco dell’archiviazione è molto attiva l’Associazione degli Amici dell’Archivio. Per informazioni:
ASSOCIAZIONE AMICI DEGLI ARCHIVI DI VICENZA E
BASSANO DEL GRAPPA
via Beata Giovanna 58
Bassano del Grappa
tel.: 348 3946280 http://www.amiciarchivivibas.it/
e-mail: amiciarchivi@gmail.com
Presidente dell’Associazione è il Dr. Giovanni Marcadella.

Per capire la miseria culturale della Giunta leghista del Comune di Marostica a fronte di 1.500 euro per la nostra secolare storia, si spendono migliaia di euro in avvocati per contestare l’art.21 della Costituzione Italiana sulla libertà di opinione a chi scrive.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica