marostica notizie

GIUNTA LEGHISTA-MATTEO MOZZO DI MAROSTICA SENZA CULTURA GIURIDICA. SOLO VENDETTA CON CHI ESPRIME LA PROPRIA DOCUMENTATA OPINIONE. ECCO LA NUOVA “PERLA” A FIRMA DAL ZOTTO.

Vogliamo analizzare l’ultima perla giuridica a firma Dr. Dal Zotto vice segretario del Comune di Marostica. Cioè l’impugnazione da parte della giunta leghista di Marostica dell’archiviazione richiesta dal Pubblico Ministero della querela contro di noi per vari articoli precisamente documentati con i fatti ed esprimenti la nostra opinione.
Tra l’altro prima di iniziare con i nostri articoli abbiamo avuto un incontro con il Sindaco Mozzo. Perché siamo corretti. A fronte di nostre precise domande abbiamo trovato solo silenzio. Dopo i primi nostri articoli di documentate nostre perplessità sulla gestione del Comune abbiamo ricevuto dal Sindaco leghista Mozzo una lettera minacciosa preannunciante querele se non stavamo zitti.

È sotto gli occhi di tutti che il Mozzo ha disatteso completamente la sua prima promessa elettorale: di fare chiarezza sul bilancio. Non è una nostra astratta considerazione che in questo modo ha ovviamente coperto le passate gestioni, che ora si trovano a fare le minoranze. Ben felici dell’atteggiamento di copertura della Lega. Noi non abbiamo mai detto che tale atteggiamento appartiene alla criminalità organizzata, come nella querela viene affermato come nostra dichiarazione. Per diffamarci. Poveretti. Invece è ovvio che posta in questo modo la questione sembra quasi una confessione da parte della “politica” di Marostica.

Giuridicamente parlando la Giunta della Lega doveva confutare le nostre considerazioni punto per punto. Anche con un “coraggioso “ dibattito pubblico. Lo ha fatto invece querelandoci, ma sempre smentita dal Tribunale.

Noi abbiamo una lunga esperienza giuridica nella difesa degli interessi aziendali per gli incarichi professionali che abbiamo ricoperto. Questa esperienza la abbiamo messa in campo nella difesa dei cittadini da situazioni di gestione del Comune che riteniamo non conformi al pubblico interesse.

Se avessimo fatto delle valutazioni errate ora ci sarebbe anche una Marostica (e anche oltre i confini per la diffusione del nostro blog) “professionale” che riderebbe di noi. E che non ci leggerebbe più, avendo perso di credibilità. Abbiamo ricevuto invece solo personale solidarietà per il nostro coraggio di esprimere le nostre opinioni. Non manifestata pubblicamente perché la gente ha un certo timore nell’esporsi.

Quale solidarietà pubblica ha ricevuto il Mozzo? Nessuna. E questo ci sembra molto significativo. Anzi la gente ride. Perché ormai la faccenda è diventa una barzelletta, anche se vergognosa ed un po’ costosa.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica