marostica notizie

LE 92 BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI VICENZA FANNO SISTEMA. ED IL COMUNE DI MAROSTICA PAGA 1.024,04 EURO ALL’ANNO. MA LA BIBLIOTECA-COOP, CHE CI STA A FARE?

Dal 2018 per 5 anni il Comune di Marostica ha aderito alla convenzione della Rete delle Biblioteche vicentine.

Ciò significa che le biblioteche:
➢ si impegnano alla progressiva e virtuosa integrazione e armonizzazione degli standard, delle prassi, delle procedure e delle strategie di sviluppo della propria biblioteca all’interno della rete provinciale;
➢ realizzano un sistema informativo integrato per tutte le biblioteche, coordinano e condividono l’acquisizione, la conservazione, l’accesso, lo scarto, la pubblica fruizione delle risorse informative e documentarie;
➢ promuovono sistemi integrati di beni e servizi culturali, instaurando collaborazioni con archivi, musei, teatri, istituti scolastici e altre istituzioni, organizzazioni e associazioni;
➢ agiscono al fine di attuare la cooperazione di enti pubblici e privati per la realizzazione di progetti a favore della formazione permanente e crescita culturale dei cittadini, della promozione della lettura, della documentazione tradizionale, multimediale e in rete, della conservazione, valorizzazione e tutela del patrimonio librario e documentario, del potenziamento dei servizi bibliografici e informativi;
➢ perseguono una forma organizzativa di tipo orizzontale, a cui è chiamata a partecipare attivamente ciascuna biblioteca.

In pratica tutti i libri delle 92 biblioteche vicentine sono disponibili per il prestito attraverso il sistema informatico, ma non solo. Perché è prevista una integrazione delle attività culturali.
Intanto due volte alla settimana il pulmino fa il servizio di consegna e ritiro dei libri richiesti.

Ma la biblioteca di Marostica, data in appalto ad una Coop, non rispetta le regole di una corretta gestione prevista dalla convenzione. Non è proprio il caso di continuare in questo modo.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica