marostica notizie

LA SAGA DELLA GARA PER LA GESTIONE DEL “CASTELLO INFERIORE E CINTA MURARIA ANNESSA”. VINCE SEMPRE PRO MAROSTICA DA SOLA, CON L’AIUTO DEL PIPIESSE.

Proprio così. Viene indetta la gara e sempre vi partecipa la Pro Marostica da sola. Senza concorrenti e senza ribassi. C’è ovviamente sempre l’appoggio del Pipiesse il Partito della Partita a Scacchi, irrobustito e padrone del territorio dopo la conquista del Comune.
Il Comune con la gara offre al gestore un rimborso di 25.000 euro annui ed la indice a norma di legge. Vi partecipa sempre la Pro Marostica da sola e quindi non fa alcun ribasso.

Ora noi ci chiediamo: ma possibile che non ci sia alcuna società in Veneto ed in Italia interessata alla gestione e capace di rendere profittevole Castello e Mura?

Certo che se la faccenda viene pubblicizzata solo sull’albo pretorio del Comune, sembra una faccenda di paese. La Pro Marostica resterà sempre l’unico partecipante, senza concorrenti.
Ovvio che sarebbe interessante trovare chi compra o affitta il ristorante del Castello Superiore ed anche gestisce il progetto turistico Castello/Mura. Si uscirebbe da una logica di paesotto in cui il tutto viene cucinato in casa.

Insomma a nostro parere se si vuole trovare una soluzione ottimale occorre “uscire” dalle Mura e cercare operatori concorrenti. Anche perché non vediamo capacità manageriale nel Pipiesse e dintorni. Solo tanti, troppi geometri.

Come fu fatto cercando il “forestiero” Mirko Vucetich per “creare” la Partita a Scacchi, dai bravi e lungimiranti promotori dell’iniziativa, che avevano capito che occorreva guardarsi intorno e non solo l’ombelico. Altrimenti non si sarebbe fatto nulla, se non una iniziativa senza grandi competenze e risultati artistici.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica