marostica notizie

VOLKSBANK: IL PIANO INDUSTRIALE AL 2023. LE PROMESSE DEL NUOVO CONSIGLIO, SENZA I SILURATI GIOVANNELLA CABION E LORENZO BERTACCO DI MAROSTICA.

Cambiati Presidente e Direttore Generale, oltre alla maggior parte degli amministratori, ora è arrivato il tempo degli impegni per la nuova gestione. Ecco quindi il piano industriale della Volksbank al 2023. Facciamo alcune considerazioni.

La Banca si presenta come Banca del Triveneto con 164 filiali e punti di forza nelle provincie di Bolzano, Vicenza e Treviso. La focalizzazione territoriale della Banca è chiara con sembra una struttura di costi accettabile.

La Volksbank ora si analizza rispetto ad un campione di Banche e fa quindi una ricerca di “posizionamento”. Risulta così ancora una banca molto all’antica con ricavi appunto da attività tradizionali ancora pari al 62%, mentre il campione si attesta sul 46%.

E quindi le commissioni dalla gestione di intermediazione e consulenza sono ancora al 29% rispetto a 41% del campione. Questa situazione era da noi già stata evidenziata tempo fa facendo un confronto di bilancio con Banca Friuladria, di analoghe dimensioni e presa come riferimento ottimale.

Evidentemente diventare una banca “consulente” e non semplice prestatore di denaro richiede formazione e competenze. Quindi sarà un impegno non di poco conto.

Altro punto evidenziato nel piano industriale, e sempre da noi precedentemente sottolineato, è l’elevato rischio sul credito che ad oggi evidenzia un tasso di deterioramento di 1,9 che però è di ben tre volte di meno del tasso raggiunto nel 2013, pari a 5,7.
E qui la sorpresa da parte nostra. Volksabank acquista nel 2015 la Popolare di Marostica con una sua situazione critica dal punto di vista del credito. Adesso capiamo bene gli avvenimenti successivi con momenti di massima criticità.
(1^ puntata)

Osservatorio Economico Sociale di Marostica