marostica notizie

IL TRIO MOZZO, SCOMAZZON E COLOSSO CI OBBLIGANO A RIENTRARE A MAROSTICA DAL MESSICO PER ANDARE A PROCESSO.

Proprio così dobbiamo rientrare perché il 14 maggio c’è il ricorso davanti al giudice del trio leghista di Marostica dopo che il Pubblico Ministero aveva archiviata la loro querela. Crediamo che sia la solita “menata” dell’accusa di complottare contro di loro, quando già precedentemente il giudice ha chiarito che noi prendiamo in considerazione singoli fatti su cui esprimiamo la nostra libera opinione.

Potremmo anche non rientrare e lasciare il tutto in mano all’avvocato in quanto non è richiesta la presenza dell’ “imputato”. Ma si sa in queste faccende in cui è in gioco la propria fedina penale, meglio essere sempre presenti.

Peccato, perché qui in riva al lago Chapala si sta veramente bene ed il Corona virus è in discesa. Il clima è asciutto e la temperatura varia tra il 12 e 28 gradi centigradi e c’è sempre il sole. Ambiente ottimale per gli anzianotti come noi. E poi il pesos naviga sui 24-25 per un euro. Lo scorso anno era sui 20-21. Quindi pesce, carne e frutta ancora più convenienti. La vita in pratica costa un terzo che in Italia.
Ho appena passato tre giorni in una meravigliosa spa sulle colline sopra il lago con piscine di acqua termale e con la struttura immersa in un parco, riproduzione di un villaggio credo Maja o Atzeco (www.montecoxala.com). Ovviamente anche c’è il trattamento “indio” al suono dei tamburi in una grotta. Probabilmente sarebbe consigliato al trio leghista di Marostica, evidentemente affetto da paranoia politica. Sarebbero più rilassati. Il tutto anche a un costo ridicolo.

Insomma qui c’è la possiamo spassare alla grande con la possibilità anche di permesso di soggiorno avendo moglie messicana ed invece il trio che dovrebbe essere “protettore dei propri cittadini” ci costringe a rientrare con tutte le procedure per il virus. Diciamo anche che siamo “becco e bastonato”, perché quel trio lo avevamo votato, sperando in una Lega del cambiamento e non del tradimento.

Ma così è la vita. Per fortuna rientriamo in primavera e speriamo che ci siano anche le ciliegie. Poi un po’ di nostalgia degli amici che continuano ad informarci, in verità la abbiamo, dopo 6 mesi.

Questa sera abbiamo anche una simpatica cena con una coppia di italiani e le loro tre figlie. Li abbiamo conosciuti attraverso il network di Avventure nel Mondo durante una discussione sulla pagina fb dei partecipanti ai viaggi. Si sono conosciuti durante un indimenticabile viaggio in macchina negli Stati Uniti, sempre con Avventure. Lui è ingegnere e lavora per una ditta italiana che sta costruendo una pipeline per portare il gas dal Texas in Messico. Ironicamente mi ha raccontato che il Messico è ricco di gas naturale, ma lo compra dagli Stati Uniti. La forza del vicino.

E l’altra sera sono stato invitato dal boss della moglie, che lavora nella struttura che sta costruendo il mega residence per anziani super servito. Un italiano di Savona che ha sposato una messicana. Ovviamente ci ha preparato spaghetti al pesto: ottimi. Ho portato l’eccellente vino della Baja della California.

Ma anche la nostra traduttrice degli atti di matrimonio è una italiana e suo papà vive vicino a noi, sempre con una messicana. Adesso è in pensione: era un tecnico aeronautico dell’Itavia. Quella compagnia che falli’ dopo l’abbattimento dell’aereo.

Insomma mi sono ambientato molto bene, anche con gli amici americani del Rotary, che in questo momento fanno le riunioni via Zoom come il mio di Bassano-Marostica. E a questo punto grazie alla tecnologia, anche se in Messico, ho partecipato a tutte le riunioni. Quando le fanno alle 21.00 ora di Marostica, qui sono le 14.00.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica