marostica notizie

LA SIGNORA B.M. COMPRA DAL COMUNE DI MAROSTICA UN TERRENO, MA DOPO 10 ANNI VUOLE INDIETRO I SOLDI! PERCHÉ? C’ENTRA IL CIMITERO

Il Comune di Marostica con atto rep. 1855 del 12/12/2010 trascritto con RG 9026 ed RP 5844 ha venduto alla sig.ra B.M dei terreni in parte edificabili mn. 1139 ed in parte agricoli mn. 1140 del foglio 3° di Marostica/D. Ora risulta che tali immobili sono sottoposti a vincolo cimiteriale, che limita l’edificazione per la costruzione di edifici ad uso privato.

La sig.ra B.M. in data 12/10/2020, quindi quasi dieci anni dall’acquisto, cita dinanzi al Tribunale di Vicenza il Comune di Marostica per avere, oltre al risarcimento delle spese sostenute per l’acquisto del terreno, anche i danni sostenuti, a causa dei limiti edificatori. In pratica il Comune le avrebbe rifilato un terreno in cui ben poco può edificare. A meno che non si tratti probabilmente della tomba di famiglia data la posizione del terreno e quindi allargando il cimitero.

Certo così descritto la situazione costituisce un fatto di una certa ironia, ma la questione non è indolore per il Comune che deve stanziare ben 5836,48 euro per spese legali e difendersi dalle pretese della signora B.M., che a quanto pare non demorde, dovendosi anche lei pagare l’avvocato. Attendiamo l’evoluzione degli eventi.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica