marostica notizie

IL “QUALUNQUISMO” DELLA LIBERAZIONE A MAROSTICA. FU INVECE LOTTA CONTRO I FASCISTI ED I NAZISTI.

Incredibile, non si vuol dire che la Liberazione fu lotta contro il fascismo ed il nazismo. E che la Liberazione ha portato alla rifondazione della Stato italiano attraverso il CLN, il Comitato Nazionale di Liberazione con dentro tutte le forze politiche antifasciste: cattolici democratici, comunisti, socialisti, azionisti-repubblicani e liberali. Non fu quindi generica lotta di Liberazione, come il generico manifesto del Comune afferma, ma lotta partigiana contro una particolare ideologia: il nazi-fascismo. Probabilmente la Lega al potere a Marostica vuol tacere sul pericolo oggi di un certo neo fascismo che cerca di diventare il partito di destra riconosciuto. Eppure gli anni delle ambiguità sono finiti da un bel pezzo (“stiamo zitti sulla Resistenza altrimenti favoriamo i comunisti”) e Mussolini con il fascismo fu uno spietato ed indifendibile dittatore alleato di Hitler. Senza se e senza ma. Ed il fascismo ebbe l’opportunità di trionfare perché tutta l’informazione era in mano del governo che quindi poté manipolare alla grande la gente. Ed il nazismo lo fece ancora di più.

E quanti furono i marosticensi finiti in prigione o nei lager tedeschi o schiavi-prigionieri come lavoratori nelle fabbriche tedesche? Questa sarebbe una ricerca da aprire anche a Marostica. Recentemente è stata presentata dalla Biblioteca di Marostica da una laureata una interessante tesi sugli ebrei in soggiorno coatto fino al 1943 a Marostica e dintorni. E quale fu la repressione del fascismo a Marostica?

Fare del generico buonismo attorno alla Liberazione non ci sembra proprio il caso. Fu Liberazione contro uno spietato ed efferato regime. E se il Sindaco Mozzo non conosce la vera Storia, la studi.

Osservatorio Economico Sociale di Marostica